16 prodotti su 19 falliscono

L’olio d’oliva etichettato come “extra vergine” o “extra vergine” deve essere perfetto in termini di profumo e gusto. Molti prodotti sul mercato sono molto lontani da questo.

Dopo aver testato 19 oli d’oliva della massima qualità, gli esperti di ÖKO-TEST sono giunti a una conclusione che fa riflettere.

Altri due sono ancora valutati “soddisfacenti”. Gli altri 16 prodotti non superano il test.

Tre degli oli d’oliva testati sono sensoriali tutt’altro che soddisfacenti, uno ha persino un sapore “rancido” e secondo ÖKO-TEST non dovrebbe essere pubblicizzato come “extra vergine”. Due dei tre di questi oli sono prodotti biologici.

16 oli d’oliva su 19 falliscono

Nel complesso, la maggior parte dei candidati ottiene risultati anche peggiori. Il motivo: ad eccezione di un olio d’oliva, il laboratorio ha trovato componenti di olio minerale in tutti gli altri 18 oli d’oliva, inclusi i MOAH (idrocarburi di oli minerali aromatici). Secondo l’Istituto federale per la valutazione dei rischi (BfR), questi non hanno posto negli alimenti. Inoltre, a volte sono presenti altri oli minerali e altri inquinanti come i plastificanti.

Tra le altre cose, dovresti evitare meglio in futuro i seguenti prodotti da supermercati e discount:

  • Buon olio extravergine di oliva biologico da Aldi
  • Best Choice Olio Extravergine di Oliva Italiano di rewe
  • Olio Extravergine di Oliva Primadonna Originale di Lidl
  • Olio Extravergine di Oliva DOP Terra di Bari di Edeka
  • Ener Bio Olio Extravergine di Oliva Spagnolo di Rossman
  • Olio extravergine di oliva da Alnatura
  • Olio extravergine di oliva biologico da dm

Stiftung Warentest ha già inviato oli d’oliva al laboratorio. Puoi leggere di più sui risultati qui.

Puoi leggere il rapporto dettagliato del test ÖKO-TEST qui a pagamento.

Leave a Reply

Your email address will not be published.