Allenamento in casa: 20 minuti di allenamento contro il mal di schiena

Lavorare in home office con il laptop dal divano o in cucina consente di risparmiare molto tempo a causa dei percorsi mancanti e offre altri piacevoli vantaggi.

Tuttavia, la mancanza di un posto di lavoro ergonomico può avere rapidamente spiacevoli effetti collaterali.

Soprattutto alla colonna vertebrale non piace la seduta spesso storta o storta davanti al laptop. Il risultato può essere mal di schiena e tensione in tutto il corpo.

Aiuta con la tensione

Per prevenire ciò, è opportuno adottare contromisure con una mobilitazione mirata. Le routine di stretching per tutto il corpo ora sono una vera delizia per i tuoi arti rigidi e anche il rilassamento attivo fa bene alla tua mente.

L’istruttore di fitness di Dou “Power & Soul” di Amburgo, Anna-Lena Vahle, ha proprio quello che fa per te: un allenamento mobilizzante che dura meno di 20 minuti e si adatta perfettamente a qualsiasi pausa pranzo.

Ma questa unità di stretching è ideale anche per una routine intermedia o serale.

In 19 minuti, il tuo corpo verrà mosso in modo olistico e allungato davvero bene. Ma non preoccuparti: l’esecuzione non è particolarmente faticosa, quindi non devi saltare sotto la doccia dopo.

Lascia che Anna-Lena ti guidi e senti sul tuo corpo quanto sia bello un tale giro di movimento nel mezzo! Tutto ciò di cui hai bisogno è una superficie morbida e una scrivania o una sedia.

Un altro vantaggio di questo tipo di pausa pranzo: puoi davvero distogliere la mente dal lavoro e concentrarti sul tuo benessere.

Fai un tentativo: alzati dalla sedia della scrivania o dal divano e unisciti!

Mobilitazione olistica

Quando il collo o la schiena fanno male, molte persone tendono a prendersela comoda o semplicemente ad allungare quelle parti del corpo, ma è troppo miope.

“Cerca sempre di guardare il corpo in modo olistico”, spiega Anna-Lena nel video. Poiché tutti i muscoli e le articolazioni sono in qualche modo collegati tra loro, la tensione nei fianchi può essere avvertita anche nel collo, ad esempio.

Ecco perché il motto è: è meglio mobilitare tutto il corpo e scegliere ulteriori esercizi mirati per lavorare su determinati punti trigger in modo particolarmente intenso e scaricare la tensione qui con allenamenti regolari.

Allenamento per tutte le regioni del corpo

Entro i 19 minuti nessuna regione del corpo viene tralasciata. Poiché si tratta di un allenamento olistico, è importante prestare attenzione alla tensione simultanea di diverse parti del corpo durante l’esecuzione.

Ad esempio, attiva i muscoli addominali in modo mirato per alleviare la parte bassa della schiena durante l’esercizio.

Anna-Lena inizia con alcune sequenze di movimenti, che inizialmente offrono sollievo alle spalle e alla schiena. Questi includono, ad esempio, l’allungamento laterale o il gatto e la mucca in piedi, che la maggior parte delle persone probabilmente conosce dall’insegnamento dello yoga.

19 minuti per il tuo benessere

Soprattutto la colonna vertebrale, che soffre particolarmente di una postura storta, viene mobilitata e sostenuta all’inizio dell’allenamento.

Se ti siedi troppo, rischi di accorciare il flessore dell’anca. Questo può portare a dolorosi problemi alla parte bassa della schiena come la lombalgia. Per contrastare questo, Anna-Lena ha alcuni esercizi pronti, come allungamenti dell’anca sul pavimento.

Ma anche le parti del corpo che pochissime persone allungano regolarmente, come le braccia o il torace, ricevono alcune sequenze di movimenti.

Quello che praticamente tutti noi amiamo dimenticare quando si fa stretching sono le caviglie e i polsi: anche le parti piccole ma tutte le più importanti ottengono qui il loro sollievo attivo.

Dopo circa 19 minuti avrete finito di fare stretching e potrete dedicarvi ai compiti della giornata con rinnovata energia.

Leave a Reply

Your email address will not be published.