Caffè freddo: un sano successo estivo in pochi passaggi

Se vuoi iniziare la giornata con una tazza di caffè freddo, è meglio preparare la bevanda la sera. Perché a differenza del caffè filtro, in realtà viene preparato con acqua fredda e dovrebbe essere in infusione per quattro o dodici ore. Questo è raccomandato dall’Associazione tedesca del caffè.

L’infuso freddo ha un sapore leggermente più delicato del tradizionale caffè filtro: poiché non viene preparato con acqua calda, dalla polvere di caffè vengono rilasciate meno sostanze amare e acidi.

Inoltre, a causa del lungo tempo di infusione, Cold Brew ha un contenuto di caffeina leggermente superiore rispetto alla sua controparte calda. Tuttavia, non sono necessari altri utensili per la preparazione: sono sufficienti polvere di caffè macinata grossolanamente, un filtro per il caffè e una caffettiera.

La preparazione è facile. Per una tazza di infuso freddo, da 20 a 25 grammi di caffè macinato vengono infusi con 250 millilitri di acqua fredda. Quindi: mescolare bene il composto e coprire.

Se vuoi goderti il ​​tuo caffè davvero freddo, puoi mettere l’infuso freddo in frigorifero per prepararlo. Qui, invece, dovrebbe riposare un po’ più a lungo che a temperatura ambiente, cioè dalle dodici alle 24 ore.

Trascorso il tempo di erogazione, il caffè può essere filtrato – e poi gustato nel classico nero o con il latte. Un consiglio dell’Associazione tedesca del caffè per chi ama sperimentare: affinare l’infuso freddo con il succo di frutta. Come bevanda, ha un buon sapore anche con il gin tonic.

Leave a Reply

Your email address will not be published.