Davvero si fa male? Perché l’acqua minerale ha una data di scadenza

Si spera in un sorso d’acqua rinfrescante e formicolio – e invece si ottiene una sbronza stantia.

Il cattivo sapore dell’acqua stagnante solleva la questione se l’intera cosa possa essere un pericolo per la salute.

Per arrivare direttamente alla preoccupazione più grande: non è pericoloso bere acqua stagnante. La ragione di ciò è che l’acqua in bottiglia di solito non scarica.

L’acqua stagnante cambia chimicamente

Se una bottiglia è stata aperta più volte o un bicchiere d’acqua è rimasto a lungo in piedi, cambia solo la composizione chimica: l’acqua assorbe anidride carbonica dall’aria e parte del liquido diventa acido carbonico, provocando il valore del pH di l’acqua a cadere.

Ciò significa che la bevanda ha un sapore un po’ acido e il palato riconosce immediatamente che si tratta di acqua stantia.

A parte le papille gustative, tuttavia, nessuna regione del corpo ne risente. Di norma, quindi, il consumo di acqua stagnante non è dannoso per la salute.

Fornisci acqua con date di scadenza

Sebbene l’acqua potabile che è stata aperta per molto tempo sia in realtà innocua, sulle bottiglie d’acqua c’è una data di scadenza. Tuttavia, questa è solo una data di scadenza.

Come afferma l’ordinanza sull’acqua da tavola, i produttori sono obbligati a indicare tale data.

Anche dopo la scadenza di questo periodo, tuttavia, puoi bere l’acqua senza esitazione, afferma il centro informazioni sull’acqua minerale tedesco: “L’acido carbonico conserva l’acqua minerale e la fa durare quasi indefinitamente”, afferma il loro sito web.

Fai attenzione con l’acqua delle bottiglie di plastica?

Per molto tempo è stato considerato malsano bere acqua dalle bottiglie di plastica. Il motivo: si dice che la confezione rilasci nell’acqua sostanze chimiche simili a ormoni, i ricercatori hanno ipotizzato che non si possano escludere conseguenze a lungo termine.

Ma questa ipotesi è ora considerata superata nella scienza, come afferma il Dr. Frank Welle del Fraunhofer Institute for Process Engineering and Packaging ha riferito alla Stiftung Warentest.

Secondo l’esperto, la PET non contiene né ormoni né sostanze simili agli ormoni come il bisfenolo A: “Finora non è stata rilevata alcuna sostanza specifica che abbia un effetto ormonale”, afferma Welle.

“Né l’Istituto federale per la valutazione dei rischi né le autorità di monitoraggio sono state in grado di confermare tali risultati”, aggiunge.

Diversa è invece la situazione per altre sostanze che potrebbero migrare nell’acqua minerale naturale.

Uno di questi esempi è l’acetaldeide.

“Viene prodotto durante la produzione del PET, ovvero del polietilene tereftalato. L’acetaldeide è innocuo per la salute. Tuttavia, se migra nell’acqua in quantità troppo grandi, può avere un sapore chimicamente dolce. Il grande calore, ad esempio nelle auto surriscaldate, accelera il processo. Anche altre sostanze come il glicole etilenico, l’acido tereftalico o l’antimonio possono migrare nell’acqua minerale, in quantità innocue”, afferma Welle.

nascondere le fonti

Fonti

Ministero federale della giustizia e della protezione dei consumatori (1984): Ordinanza sull’acqua minerale naturale, l’acqua di sorgente e l’acqua da tavola, recuperata il 12 maggio 2022: https://www.gesetze-im-internet.de/min_tafelwv/Min_TafelWV.pdf

Centro informazioni Acqua minerale tedesca: Tutte le informazioni sull’acqua minerale, recuperate il 12 maggio 2022: https://www.mineralwasser.com/faq.html#big-3

D. Schymanski (2018): Analisi delle microplastiche negli alimenti e nei cosmetici, recuperato il 12 maggio 2022: https://www.cvua-mel.de/index.php/aktuell/138-Investigation-of-microplastics-in- alimenti -e-cosmetici

Stiftung Warentest: acqua minerale in prova; Intervista: Ormoni in bottiglie PET?, recuperata il 12 maggio 2022: https://www.test.de/Natuerliches-Mineralwasser-im-Test-4258945-4261114/

Leave a Reply

Your email address will not be published.