Estate inebriante: è così pericoloso bere alcolici quando fa caldo

In estate puoi sopportare una bibita fresca anche sotto il sole cocente, e soprattutto nelle miti serate estive, una birra, un long drink o un rosato ti daranno subito una sensazione di spensieratezza.

Ma dovresti stare attento, perché alcol e calore non si mescolano.

Chi consuma alcol a temperature calde può sviluppare rapidamente problemi circolatori o, nel peggiore dei casi, addirittura perdere i sensi. L’alcol funziona molto più velocemente quando fa caldo.

In calore, l’alcol funziona più forte e più velocemente

È stato dimostrato che ti ubriachi più velocemente quando fa caldo perché le cellule del tuo corpo ora contengono meno liquidi. Di conseguenza, l’alcol che assumi nel tuo corpo è molto più concentrato.

“Con il calore e la forte luce solare, l’alcol funziona più velocemente e più intensamente. Come conseguenza fisica, i vasi sanguigni si dilatano, abbassando la pressione sanguigna e aumentando il rischio di collasso circolatorio.

Le bevande alcoliche non sono adatte per dissetarsi e mettono a dura prova il corpo. L’acqua potabile o gli spritz di frutta sono la scelta più sana e chiaramente migliore”, spiega il dott. Heidrun Thaiss, capo del Centro federale per l’educazione sanitaria (BzgA).

Non entrare in acqua dopo aver bevuto

L’alcol limita anche gravemente la capacità di coordinarsi. La percezione è compromessa e anche il consumo eccessivo di alcol modifica la personalità: diventi meno affidabile, più irritabile e possono esserci importanti cambiamenti nel comportamento.

Pertanto, non è consigliabile rinfrescarsi in un lago o in una piscina quando si è ubriachi. Il BzgA avverte che anche a una temperatura dell’acqua compresa tra 20 e 22 gradi Celsius, può verificarsi rapidamente uno shock da freddo quando si è intossicati.

Inoltre, gli ubriachi tendono a sottovalutare il pericolo e a sopravvalutare le proprie capacità. Non una buona combinazione.

Anche la Società tedesca di salvataggio della vita (DLRG) richiama l’attenzione sul fatto che il consumo eccessivo di alcol ha spesso un ruolo negli incidenti di nuoto.

Galleria fotografica: 10 semplici consigli contro la calura estiva

Alcool + calore = colpo di sole o colpo di calore

Il rischio di colpo di calore e di insolazione è particolarmente elevato in estate. Il caldo estivo fa sudare molto di più e l’alcol attira acqua aggiuntiva e preziosi minerali dal tuo corpo.

Questo porta a un colpo di calore molto più veloce, per il quale nausea, vertigini e mal di testa sono sintomi tipici. Le persone con pochi capelli sono particolarmente a rischio.

Tanto alcol va bene

La BZgA raccomanda per le donne non più di 12 grammi di alcol puro al giorno, che corrispondono a un bicchierino di birra (0,25 l) o un bicchiere di vino (0,1 l).

Gli uomini dovrebbero limitare il consumo di alcol a un massimo di 24 grammi di alcol puro al giorno. O è mezzo litro di birra o due bicchierini di vino.

Inoltre, il BZgA sottolinea che non dovresti consumare alcolici almeno due giorni alla settimana.

nascondere le fonti

fonte

Centro federale per l’educazione sanitaria (2019): BZgA consiglia un uso attento dell’alcol quando fa caldo, recuperato il 20 giugno 2022: https://www.bzga.de/presse/pressemitteilungen/2019-07-23-bzga-raet -bei- calore-per-un-trattamento-attento-con-alcool/

Leave a Reply

Your email address will not be published.