Mai più all’ultimo minuto: con la regola dei 3 minuti puoi completare le attività immediatamente

Le persone che procrastinano di solito rimandano i compiti fino al raggiungimento della scadenza e il completamento non avviene affatto o solo sotto molta pressione.

Nell’ambiente di lavoro, il fenomeno si verifica spesso nelle persone che lavorano in modo autonomo, ad esempio nel lavoro a orario flessibile.

Ma anche nella vita di tutti i giorni, la procrastinazione può verificarsi quando è in attesa di una telefonata spiacevole, una montagna di biancheria o un appuntamento di controllo con il medico.

Perdi rapidamente di vista i tuoi compiti e, nel peggiore dei casi, perdi un appuntamento importante. Peggio, tuttavia, è lo stress mentale, che è in continuo aumento.

Come utilizzare la regola dei 3 minuti

L’idea alla base della regola dei 3 minuti è di non lasciare che la montagna di compiti si realizzi. Funziona se esegui tutte le attività che non richiedono più di tre minuti non appena vengono visualizzate.

Quindi prima di alzarti la mattina e darti fastidio che il letto non venga rifatto la sera: fallo appena ti alzi. Ma puoi anche ricevere telefonate o e-mail entro tre minuti.

Grazie a questa regola, non devi preoccuparti di semplici azioni e puoi dare la priorità alle cose più importanti.

Annota i compiti difficili

Puoi inserire attività che richiedono più di tre minuti in un elenco di cose da fare. Questo è il modo in cui tieni traccia. Anche se un’attività richiede più di qualche minuto, puoi annullarla e metterla nell’elenco.

È importante non metterti sotto pressione se non completi tutti i compiti in un giorno.

Questo articolo è apparso anche su Chip.de.

Leave a Reply

Your email address will not be published.