Mantieni il tuo cervello in forma: 10 consigli per mantenere il tuo cervello in salute a lungo

Ci sono molti modi e mezzi per mantenere la memoria in forma. Ciò è particolarmente importante con l’età per prevenire malattie come l’Alzheimer e la demenza.

Gli esperti avvertono che il numero di decessi per demenza in tutto il mondo aumenterà del 40% entro il 2030, il che rende ancora più importante proteggere la materia grigia.

Mantieni il tuo cervello in forma attraverso uno stile di vita sano

Mentre la malattia è ereditaria in alcuni casi, altri casi possono essere evitati attraverso uno stile di vita sano.

Oltre al normale allenamento cerebrale, anche piccole cose, come lavarsi i denti due volte al giorno, possono ridurre il rischio di Alzheimer. E anche la dieta gioca un ruolo importante.

In effetti, è stato sviluppato un intero piano nutrizionale chiamato dieta MIND per ridurre la probabilità di sviluppare demenza.

Neuroscienziato e direttore della clinica per la prevenzione dell’Alzheimer al Weill Cornell Medical College, il dott. Lisa Mosconi, è certa che possiamo proteggere il nostro cervello dalla demenza con la giusta dieta.

In un’intervista con il portale in lingua inglese “thesun”, ha condiviso i suoi dieci migliori consigli.

1. Un bicchierino di vino rosso

Buone notizie per tutti gli appassionati di vino: il vino rosso aiuta a proteggere il cervello. Contiene un antiossidante chiamato resveratrolo, che si ritiene abbia una varietà di benefici per la salute.

dott Mosconi consiglia quindi di bere un bicchierino di vino rosso al giorno per la salute del cervello. È dubbio che il consumo quotidiano di alcol sia effettivamente salutare.

In alternativa, puoi usare il succo d’uva, di melograno o di prugna con la coscienza pulita.

2. Non saltare la colazione

per il dott Mosconi, la colazione è chiaramente il pasto più importante della giornata. Il cervello ha bisogno di molta energia al mattino, che ottiene meglio da frutta fresca, cereali integrali e proteine ​​magre.

Perfetto quindi il porridge ai frutti di bosco, le uova su toast integrale o una macedonia con le noci.

3. Evita i fast food

Tutti dovrebbero essere consapevoli del fatto che il fast food non fa particolarmente bene alla figura e alla salute. In effetti, mangiare in questo modo può anche influire sulla salute del cervello.

Vale a dire, questi alimenti contengono oli raffinati, zuccheri, prodotti chimici e pesticidi. Tutte cose che non vuoi avere nel tuo corpo, giusto? Pertanto, è meglio affidarsi di più a cibi deliziosi e freschi che prepari tu stesso – parola chiave: Clean Eating.

4. Condire generosamente

“Gli americani hanno otto volte più probabilità di contrarre l’Alzheimer rispetto agli indiani”, afferma il dott. Mosconi. “Questo è in parte perché mangiano spazzatura meno trasformata, ma anche per le spezie che usano in cucina”.

Ad esempio, la curcuma è un potente antinfiammatorio ricco di antiossidanti benefici per la salute. “Diversi studi hanno già dimostrato il suo effetto protettivo contro la demenza e la perdita di memoria”, conferma il dott. Mosconi.

5. Mangia più cioccolato fondente

Il cioccolato fondente è un vero superfood grazie alle sue proprietà antiossidanti, più è scuro e meglio è! “Qualsiasi cosa oltre l’85% di cacao ha un profilo nutrizionale decente, è povero di zuccheri e anche ricco di minerali”, afferma il dott. Mosconi.

Sciolta, la frutta può anche essere raffinata in modo delizioso, ovviamente solo con moderazione. In questo caso è espressamente consentito lo spuntino.

6. Digiuno intermittente

Il digiuno intermittente non significa ridurre drasticamente l’apporto calorico. La colazione viene semplicemente rimandata un po’ o la cena viene anticipata di qualche ora.

Lo scopo del digiuno intermittente è quello di fare una pausa di 12-16 ore tra la cena e il primo pasto del giorno successivo.

Questo riduce l’apporto calorico in modo naturale, il che può aumentare la potenza del cervello: le cellule cerebrali diventano più forti quando hanno fame.

7. Sonno riposante

Un buon sonno colpisce quasi tutto nel nostro corpo. Di conseguenza, la mancanza di un sonno di buona qualità può danneggiare gravemente la salute del cervello e persino aumentare il rischio di Alzheimer.

“Gli studi dimostrano che gli adulti che dormono meno di cinque ore a notte hanno livelli più elevati di depositi cerebrali inclini all’Alzheimer rispetto agli adulti che dormono più di sette ore”, spiega il dott. Mosconi.

Durante il sonno, il cervello può abbattere i prodotti di scarto nocivi, che sono essenziali per le prestazioni della memoria, tra le altre cose.

Galleria immagini: 11 consigli per dormire meglio

8. Bevi molta acqua

Bere abbastanza acqua è estremamente importante per la salute generale. Lo stesso vale per la nostra salute cerebrale.

L’acqua aiuta a eliminare i prodotti di scarto dal corpo. Due litri al giorno dovrebbero anche aiutare ad aumentare la funzione cerebrale fino al 30%.

Il modo migliore per iniziare la giornata è bere un bicchiere abbondante di acqua tiepida non appena ti svegli.

9. Dieta a base vegetale

Il veganismo è in voga in questi giorni e può anche giovare al cervello. Le piante contengono tutte le vitamine (eccezione: vitamina B12), minerali, carboidrati buoni, grassi sani e proteine ​​magre di cui il corpo ha bisogno.

Pertanto, ai pasti va sempre aggiunta quanta più frutta e verdura fresca possibile. Gli avocado e le noci in particolare sono grandi sostenitori delle cellule grigie.

Poiché le noci sono ricche di calorie e nutrienti, mangiarne una piccola porzione, circa una manciata, ogni giorno è sufficiente. Stanno benissimo su un’insalata o come condimento per porridge e yogurt.

10. Evita Tupperware

dott Mosconi sconsiglia l’uso di alluminio, plastica o materiali sintetici come il teflon nel confezionamento degli alimenti perché contengono il composto politetrafluoroetilene, dannoso per la salute del cervello.

Consiglio: invece, è meglio usare utensili da cucina in acciaio inox, vetro e ceramica.

Leave a Reply

Your email address will not be published.