Per la pressione alta: quante tazzine di caffè sono ancora sane?

Se soffri di pressione alta, puoi sicuramente concederti un caffè. Secondo la German Heart Foundation, gli studi scientifici non sono stati in grado di confermare l’ipotesi che la caffeina sia dannosa per la pressione alta.

Il caffè può aumentare la pressione sanguigna a breve termine. Ciò accade soprattutto quando il corpo non è abituato alla caffeina.

Se bevi caffè regolarmente, la tua pressione sanguigna aumenterà meno o per niente.

Secondo la German Heart Foundation, questo effetto di assuefazione può essere visto già dopo una o due settimane di consumo regolare di caffè.

A proposito: tutto questo vale anche per il tè verde e nero, che hanno entrambi un effetto stimolante sul corpo.

Misurare la pressione sanguigna solo dopo la pausa caffè

Quanto caffè può essere adesso? Secondo la German Heart Foundation, chiunque tenga d’occhio la salute del proprio cuore dovrebbe consumare un massimo di 400 milligrammi di caffeina al giorno. Ciò equivale a quattro o cinque tazze di caffè.

Tuttavia, le persone colpite dovrebbero notare una cosa: è meglio eseguire una misurazione della pressione sanguigna prima della pausa caffè o circa 30 minuti dopo. In questo modo è possibile garantire che il consumo di caffè non falsifichi i valori misurati.

Tuttavia, la German Heart Foundation sconsiglia le compresse di caffeina. A differenza del caffè, queste “pillole stimolanti” possono avere un effetto sfavorevole sulla pressione sanguigna.

Leave a Reply

Your email address will not be published.