Puoi riconoscere le persone intelligenti da queste tre caratteristiche

Chi eccelle con le conoscenze generali, parla diverse lingue straniere o eccelle nel problem solving creativo spesso mostra la propria intelligenza.

Ma chi avrebbe mai pensato che i seguenti tre tratti siano più comuni della media nelle persone più intelligenti?

1. Il caos creativo indica intelligenza

L’ordine è metà della vita? La metà meno dotata dell’umanità può accettarlo, perché le persone intelligenti sono più spesso disordinate della media.

La tua massima è probabilmente più “Coloro che riordinano sono semplicemente troppo pigri per cercare”.

Uno studio dell’Università del Minnesota mostra che una scrivania disordinata tende ad appartenere a una mente brillante. A quanto pare queste persone hanno cose più importanti da fare che smistare le penne e smaltire i vecchi appunti.

“Un ambiente disordinato sembra incoraggiare a rompere con le convenzioni e quindi promuovere nuove intuizioni, mentre l’ordine indica più convenzioni e pensiero sulla sicurezza”, afferma la psicologa Kathleen Vohs riguardo allo studio.

2. I più intelligenti dormono fino a tardi

I ricercatori e i vecchi proverbi possono ancora insistere su questo: a quelli intelligenti non importa se il mattiniero cattura il verme o meno.

Tendono ad essere notturni e danno il meglio di sé solo a tarda sera. Di conseguenza, molti preferirebbero dormire fino a tardi piuttosto che lottare per alzarsi dal letto la mattina.

Coloro che da bambino avevano un quoziente di intelligenza più elevato hanno maggiori probabilità di andare a letto tardi. I nottambuli sono spesso più intelligenti, dicono gli esperti.

3. Intelligente come una merda invece che stupida

Se impreci in modo eloquente, non cadrai a bocca aperta o con la testa.

In uno di questi studi, i ricercatori devono essersi divertiti molto, perché hanno ascoltato con i cronometri in mano mentre persone di diversi livelli di intelligenza imprecavano e sputavano parolacce come pazze.

Hanno scoperto che i brontoloni più eloquenti erano per il resto particolarmente esperti di retorica e generalmente avevano un vocabolario particolarmente ampio.

Mentre si pensava che le persone che giurano semplicemente non potessero trovare espressioni migliori a causa della mancanza di istruzione, la ricerca mostra che gli utenti più accaniti di parolacce sono i più creativi e aperti.

Tuttavia, spesso hanno anche tratti nevrotici più forti.

nascondere le fonti

Fonti

Kanazawa, S. et al. (2009): Perché i nottambuli sono più intelligenti, recuperati il ​​25 maggio 2022: https://www.sciencedirect.com/science/article/abs/pii/S0191886909002177

Jay, K. et al. (2015): Fluenza delle parole tabù e conoscenza di insulti e peggiorativi generali: decostruire il mito della povertà del vocabolario, recuperato il 25 maggio 2022: https://www.sciencedirect.com/science/article/abs/pii/S038800011400151X

Vohs, K. et al (2013): L’ordine fisico produce scelte sane, generosità e convenzionalità, considerando che il disturbo produce creatività, consultato il 25.05.2022: https://journals.sagepub.com/doi/abs/10.1177/0956797613480186

Leave a Reply

Your email address will not be published.