Quando gli scaffali sono vuoti: puoi usare questi quattro ingredienti al posto della farina

La farina è uno degli ingredienti più importanti in molte ricette di pasticceria. A causa dell’attuale situazione in Ucraina e dei relativi colli di bottiglia nelle consegne, la farina e altri generi alimentari sono attualmente esauriti in molti supermercati.

Se non hai farina in casa o sei in piedi davanti agli scaffali vuoti del supermercato, puoi utilizzare una delle seguenti alternative.

fiocchi d’avena

La farina d’avena è particolarmente apprezzata per la colazione, ma non è adatta solo per porridge e muesli, ma anche come sostituto della farina.

Metti l’avena in un robot da cucina o macinala finemente con un frullatore ad immersione per circa 30-60 secondi.

Soprattutto con quest’ultima variante, assicurati di prendere un contenitore alto. Se ne hai uno, puoi anche usare un macinacaffè.

La farina d’avena a foglia fine, cioè tenera, è più adatta come sostituto della farina.

Idee per ricette con farina d’avena:

mandorle

Se non hai la farina d’avena a casa, puoi usare le mandorle.

Per farne la farina, le mandorle devono essere sbollentate, cioè prive di pelle. Basta immergerli in acqua per una notte, quindi farli bollire in acqua calda e poi staccare la pelle delicata.

Prima di poter essere ulteriormente lavorate, le mandorle devono essere completamente asciugate su carta da cucina. Quindi mettere le mandorle in un robot da cucina o in un frullatore e macinarle in una farina fine.

Ma attenzione: la farina di mandorle è molto grassa e con una shelf life da tre a sei mesi non è adatta ad essere preparata in grandi quantità.

Tuttavia, ha molti vantaggi: la farina di mandorle è ricca di proteine ​​ed è adatta a chi vuole mangiare meno carboidrati.

semi di lino

I semi di lino sono disponibili in tutti i supermercati, discount e mercati biologici per pochi soldi. Tuttavia, raramente li troverai trasformati direttamente come farina, motivo per cui devi prima macinare finemente i semi da solo.

Metti i semi di lino in un robot da cucina o in un contenitore e frullali con un frullatore ad immersione. Dopo circa tre o cinque minuti, la farina dovrebbe essere pronta e pronta per l’uso.

Mancia: Setacciare prima la farina finita attraverso un colino da cucina fine. Ciò eviterà che i grumi più grandi vengano lasciati indietro.

Simile alle mandorle, la farina di semi di lino è povera di carboidrati e contiene una varietà di proteine ​​e fibre, vitamine e minerali.

Semi di chia

I semi di chia sono considerati un vero superfood e vengono spesso aggiunti a muesli o frullati.

Per macinarli, è meglio usare un mortaio, un frullatore, un robot da cucina o un macinacaffè. Un mulino per cereali non è adatto a questo, poiché il macinino rischia di attaccarsi a causa dell’olio che fuoriesce.

Preparate solo la quantità di farina di semi di chia necessaria, perché dopo poco tempo andrà a male.

La farina non è solo farina

Per la loro consistenza e natura, molte alternative di farina non sostituiscono alcuni tipi specifici di impasto, come l’impasto lievitato. La farina di frumento o di farro non può quindi essere sostituita 1:1 con fiocchi di avena, mandorle, semi di lino e simili.

Quindi, prima di usarlo, assicurati di utilizzare una ricetta appropriata che utilizzi anche il rispettivo ingrediente.

Questo articolo è apparso anche su Chip.de.

Leave a Reply

Your email address will not be published.