Verde, viola o bianco: quale varietà di asparagi è la più sana

Secondo il Centro federale per la nutrizione, nel 2019 in Germania sono stati consumati circa 1,7 chilogrammi di asparagi bianchi pro capite. L’entità del raccolto mostra quanto sia popolare l’ortaggio.

Gli asparagi vengono raccolti su un’area di 22.400 ettari – questo rende l’asparago bianco il tipo di ortaggio con la più grande area di coltivazione in Germania. Oltre alla varietà bianca, è molto apprezzato anche l’asparago verde. Raramente si vedono asparagi viola nei mercati settimanali.

Una cosa è certa, ogni varietà è sana e povera di calorie grazie all’alto contenuto di acqua. Una porzione di asparagi (250 grammi) ha solo 50 kcal.

La differenza tra le varietà di asparagi

L’asparago verde cresce fuori terra e forma clorofilla grazie alla luce solare e alla luce del giorno. La sostanza vegetale secondaria gli conferisce il suo colore verde. L’asparago bianco, invece, cresce sottoterra e quindi non riceve luce.

L’asparago viola viene raccolto quando emerge dal terreno. Questo crea l’antocianina botanica, che la rende viola.

Le tre varietà differiscono anche nel gusto. Gli asparagi verdi non devono essere sbucciati e hanno un sapore più piccante e più forte del bianco. L’asparago viola ha un sapore ancora più intenso dell’asparago bianco.

Quale varietà è la più sana?

La clorofilla ha un effetto antiossidante e migliora l’assorbimento del ferro nel corpo. L’asparago verde contiene anche più vitamina C e vitamina E ed è quindi più sano della sua controparte bianca. Ma l’asparago bianco contiene anche molti minerali e ha anche un alto contenuto di potassio.

L’asparago viola ha un effetto simile alla varietà verde. A causa degli antociani, contiene antiossidanti molto potenti e quindi ha un effetto estremamente disintossicante, ma per il resto è altrettanto efficace e salutare come la versione verde.

Leave a Reply

Your email address will not be published.